Anna Carla e Gianna Copertina

Caro Omero ti scrivo
a cura di Giorgio Frontini

Gli alunni della I E dell’Istituto Comprensivo Via delle Carine di Roma riscrivono e illustrano il I Libro dell’Odissea

 

Caro Omero, sono qui per conto della mia classe. Sai, noi ti stimiamo molto perché hai scritto l’Odissea, che, peraltro, stiamo leggendo in classe, ma noi ne stiamo leggendo la versione in prosa, che, sinceramente, io trovo molto più bella dell’originale. Io penso che, per rendere la Tua Odissea “il massimo”, innanzitutto dovresti scriverla in italiano. Ti pare che qualcuno, al giorno d’oggi, scriva in greco antico? Beh, ti rispondo io: NO! E poi, il fatto che tu l’abbia scritta in greco antico vuol dire che sei uno sfaticato.Visto che nessuno legge libri in greco, i poveri traduttori sono costretti a fare milioni e milioni di versioni, e tutto questo solo per farti vendere qualche copia. Quindi, ascolta il mio consiglio: SCRIVILA IN ITALIANO. Inoltre, vorrei darti un altro consiglio, per snellire un po’ il tuo librone: anziché scrivere, sempre, “il grande Ulisse” oppure “l’ingegnoso Ulisse...”, scrivi, semplicemente, U puntato (U.), fidati che è molto meglio. Sai una cosa? Proverò a riscrivermela da sola l’Odissea, perché tu sei troppo sfaticato. Incomincerò chiedendo ispirazione a qualcuno di affidabile, come tu hai fatto con le Muse. Il prof. Frontini mi ha detto di chiedere ispirazione a te, ma io non ci penso proprio: prima riscrivi l’Odissea usando i miei consigli, poi valuterò l’opzione. Penso che mi ispirerà il prof. La mia Odissea inizierà così: “Oh prof., ispirami per riscrivere l’Odissea che quello sfaticato di Omero non ha scritto...»

Pagine: 116 | ISBN: 9788866831129 | ISBN-A: | Prezzo: € 12,00  Acquista

Ne hanno parlato...

Intervista a Giorgio Frontini - AdnKronos, 22 luglio 2020