Gattomerlino nasce nel dicembre 2010, nell'ambito delle edizioni Superstripes Press, che pubblicano testi scientifici in inglese. Superstripes Press è diretta da Antonio Bianconi, professore ordinario, cattedra di Biofisica, all'università La Sapienza di Roma.

Gattomerlino, curata e diretta da Piera Mattei, scrittrice, parte dalla consapevolezza che "l'invenzione" ha caratteristiche analoghe nei diversi ambiti del sapere, e accetta la sfida di mediare il rapporto tra cultura scientifica e letteratura, tra scienza e intuizione e produzione poetica, facendo nascere in uno stesso ambito testi poetici in traduzione, saggi sulla poesia e brevi saggi di divulgazione scientifica di importanti scienziati.
Negli anni il suo progetto si è ampliato e pur conservando quella duplice anima poetico-scientifica Gattomerlino edizioni ha aperto una collana di Prose e racconti, una di Diari, Lettere, autobiografie, documenti e due collane per i ragazzi. La prima, "Capricci", comprende sei storielle filosofiche a firma di Mara Tipetei che è anche autrice delle illustrazioni. La seconda serie "Le avventure nel tempo" si compone a tutt'oggi di due volumi di storie che riportano gli eroi (Robin, un ragazzino, la sua Nonna e il Gatto Saladino, appassionato di storia) ai tempi delle Crociate, del vecchio della Montagna e dei Templari.

Negli anni la serie Blu di poesia in traduzione si è arricchita di poesie americane, russe, lettoni, estoni, finlandesi, olandesi, tunisine, spagnole, honduregne, messicane, colombiane, uruguaiane, boliviane. Un nostro vanto è quello di aver pubblicato per la prima volta le poesie del grande sociologo Franco Ferrarotti e di aver fatto esordire alla poesia e alla narrativa alcuni giovani italiani.

Durante tutto l'anno Gattomerlino edizioni presenta i a suoi libri, organizza incontri, dibattiti, concerti al suo Gattomerlino Spazio, in Borgo Vittorio 95.

Nella redazione della casa editrice: prof. Franco Ferrarotti, Laura Garavaglia, prof. Gianni Jona Lasinio, Maarja Kangro (Estonia), Piera Mattei, Adnan Özer (Turchia), prof.ssa Ernestina Pellegrini, Pietro Roversi (Oxford University), Eloy Santos (Spagna e paesi ispanofoni).